Voci d’Amore, installazione d'arte elettroacustica su poesie d’amore (2014)

Le opere scultoree di Voci d’amore scaturiscono da poesie di numerose scrittrici italiane e straniere, da Marina Cvetaeva, Carmen Yáñez, Wislawa Szymborska, Anna Achmatova, Anne Sexton, fino ad Alda Merini e Antonia Pozzi, selezionate rispetto alle inesauribili sfaccettature del vincolo d’amore. 
La musica, realizzata con i suoni delle parole delle poesie, presenta caratteristiche di intima integrazione con gli aspetti visivi e simbolici, incastonata nelle sculture e intarsiata di suoni di voci.
La voce, intesa come fonte di suoni, veicolo di significati, stimolo di emozioni, è infatti inserita nel tessuto musicale e pervade le opere esposte, così da realizzare espressioni variegate e allo stesso tempo coerenti.

Opere scultoree in terracotta e metallo Debora Mondovì
Musica e installazioni sonore Silvia Lanzalone


Durata illimitata


Esecuzioni / Performances

51° Festival di Nuova Consonanza. Voci e sguardi, mostra-installazione di arte, musica e poesia contemporanea. Opere scultoree in terracotta e metallo Debora Mondovì, musica e installazione sonora Silvia Lanzalone, allestimento Emanuela Mentuccia. Casa della Cultura, Villa De Sanctis, Roma, 05 - 14.12.2014.

Festival Caleidofonìe - VII Festival Internazionale di Musica Elettronica ed Elettroacustica del Conservatorio “G. Martucci” di Salerno. Villa Guariglia, Raito di Vietri sul Mare.  Installazione sonora d'arte,  26-28 luglio 2017.  Opere scultoree in terracotta e metallo Debora Mondovì, musica e installazione sonora Silvia Lanzalone.


© Silvia Lanzalone 2019