Wei-Wu-Wei (La Forma del Senza-forma), per voce femminile, nastro magnetico e live electronics (1996)

Il X capitolo del Tao - Tê - Ching (Il Libro del Principio e della sua Azione), antico testo esoterico cinese, è punto di partenza e di arrivo di questa composizione. << Wei - wu - wei >> è una delle espressioni più significative della metafisica taoista ed ha costituito il riferimento costruttivo ed espressivo del brano.
Il Senza-Forma si forma “essendo”, prendendo vita. La struttura, di per sè astratta, diventa vitale nel momento in cui, perdendo la propria rigidità geometrica, si adatta alla materia sonora - anch’essa forma embrionale - assecondandola, ma nello stesso tempo formandola e facendone parte, in tutti i parametri. 
La struttura del testo poetico diventa forma musicale attraverso la trasformazione della parola in suono; la forma dell’evento poetico declamato, catturata nella sua scansione temporale e nella sua articolazione fonetica, diventa struttura, elemento formante di ogni parametro, a diversi livelli di lettura.Il testo cantato dalla voce è stato elaborato trasformando ciascun evento fonetico attraverso un criterio di manipolazione basato su un procedimento di “stretching” temporale della parola e di transizione tra due o più fonemi, spesso di natura opposta. La dilatazione del tempo e l’esasperazione del contenuto acustico della parola aprono le porte ad un microcosmo timbrico che è suono mutevole nel tempo, con tutte le sfumature intermedie tra i due estremi, messe in evidenza dal trattamento in tempo reale della voce. Nel nastro magnetico il livello di elaborazione è più profondo e avviene su 4 diverse tipologie di materiali della voce elaborati con il sistema Fly30 attraverso un algoritmo di calcolo - lo stesso adoperato per il live elctronics - che consiste di tre filtri comb collegati in serie, due linee di ritardo con step di lettura variabile ed una tabella con lettura ciclica dei campioni.


Durata
8’ circa


Esecuzioni / Performances

Concerto. Corpi del Suono. Musica, Metafora dell’Universo - Festival Internazionale di Musica Contemporanea, La Terra Fertile Incontro Nazionale di Musica Elettronica.  Voce Antonella Cesari, live electronics. Silvia Lanzalone. Istituto Gramma, Auditorium di Santa Caterina d'Alessandria, L’Aquila, 25.10.1996.


© Silvia Lanzalone 2019